Approccio Spirituale

IMG_2160Vivo nella città che contiene lo Stato Vaticano, abbiamo la Sinagoga e la Moschea, in mezzo a centinaia di Chiese Cattoliche e milioni che si professano cattolici, io sono Buddhista, non Nichiren ma di filosofia Tibetana.

E quello che noto è la finta fede della maggior parte delle persone, non hanno idea dei 10 comandamenti e li infrangono allegramente. Basta pensare a chi legge regolarmente gli oroscopi… pecca contro Dio, primo comandamento,: “Io sono il Signore Dio tuo, non avrai altro Dio all’infuori di Me“; prima tavoletta di Mosè, i peccati contro Dio, e non quelli contro l’uomo… stendiamo un velo pietoso su come nel tempo le traduzioni sono cambiate, da non commettere adulterio e non commettere atti impuri… impuri, molto ebraico, ma del resto la religione cristiana può essere definita un’eresia dell’ebraismo, invece di 613 precetti ci sono 10 comandamenti, l’antico testamento è preso della tradizione ebraica, il pentateuco è la Toràh

Riguardo alla Genesi ho idea che molti di quelli che dicono di aver letto la Bibbia, non sappiano che si citano Giganti e che si distinguano tra figli di dio e figli dell’uomo. Lasciamo poi perdere l’immagine del Dio guerriero che traspare. Forse è una moda dire che si è letta la Bibbia oppure la gente confonde Bibbia (Vecchio e Nuovo Testamento) con il Vangelo (parte del nuovo testamento)?

Qualche tempo fa ho incontrato uno pseudo artista che tra una chiacchiera e l’altra mi ha chiesto il segno zodiacale, tra un discorso e l’altro è emerso il mio orientamento Buddhista e mostrandogli il mio Juzu (una Mala di 27 grani, 4 giri per fare le 108 ripetizioni dei Mantra) mi fa vedere un rosario dicendomi “vedi anche io” e poi mi chiede cosa recito, gli rispondo che quotidianamente recito l’Om Mani Padme Hum e di sovente anche Om Maitri Maha Maitri Maitreya Shawa e l’Om Vajra Sattva Hum, lui mi risponde con fare saccente che non vanno bene e che dovrei recitare qualcosa di cui sappia il significato come l’Ave Maria… Quindi questa persona ha confuso le religioni, ha dato per scontato che io non sappia il significato dei Mantra ed ignora che seguendo l’oroscopo si crede in qualcosa che va contro il comandamento Non Avrai altro Dio all’infuori di Me.

Eppure in ogni religione ci sono semi di felicità e amore. Il problema sono i controsensi, « 19Se uno farà una lesione al suo prossimo, si farà a lui come egli ha fatto all’altro: 20 frattura per frattura, occhio per occhio, dente per dente; gli si farà la stessa lesione che egli ha fatta all’altro. »   (Levitico 24, 19-20) e poi «Avete inteso che fu detto: Occhio per occhio e dente per dente;
ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi se uno ti percuote la guanciadestra, tu porgigli anche l’altra;
e a chi ti vuol chiamare in giudizio per toglierti la tunica, tu lascia anche il mantello.» (Matteo 5,38-48)

Riguardo alla religione ebraica mi fermerei al precetto che proibisce di indossare lana e lino insieme, senza dimenticare la ridondanza assurda dei precetti. Stanno ancora aspettando un messia che guidi gli eserciti, non ci si deve meravigliare delle forze armate israeliane.

l’Islam poi é la religione dei nemici per eccellenza, o meglio per i fondamentalisti che vedono infedeli ovunque, non rispettano le donne, odiano le altre religioni e si aspettano 40 vergini in paradiso.

Beh anche i testimoni Geova hanno un testo che dice che i posti in cielo sono 144.000, mille volte 12 per 12 che significherebbe mille volte l’infinito, ma se chi traduce lo fa letteralmente ecco il risultato.

Si dice anche che un Buddha abbia 32 segni tra cui un ciuffo chiaro tra le sopracciglia, un disegno di una ruota a 1000 raggi sotto il piede, il corpo irsuto, gambe sottili e così via, e che solo chi abbia purificato abbastanza il proprio karma possa vedere questi segni.

Eppure nessuno pensa mai fino in fondo cosa comporta filosoficamente seguire una data religione, anche perché, come per la squadra di calcio, difficilmente si professa una fede diversa da quella della propria cultura familiare; e sono veramente in pochi coloro che trovano pace nel dilemma del determinismo che si trova tra libero arbitrio, destino e divinità.

Ciò che ognuno dovrebbe fare è destrutturare le proprie credenze spirituali, sommarle e ricostruirle in modo che siano coerenti ed utili, per utilità intendo per la persona e per il mondo intorno alla persona. Per evitare conflitti profondi dentro di sé e verso gli altri. Se qualcosa che ho scritto ti ha offeso, bene, vuol dire che hai qualcosa da sistemare nella tua vita spirituale, e ti assicuro che il prossimo post sarà decisamente più difficile da digerire, eppure più illuminante.

Così prima di tornare a scrivere sulla destrutturazione spirituale in termini filosofici, confidando di aver creato dubbio e confusione, di aver spinto qualche pensiero sopito al risveglio, ti auguro una buona vita qualunque sia il tuo orientamento religioso!

Annunci

Un pensiero riguardo “Approccio Spirituale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...